Martedì, 17 Settembre 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

La Conferenza della FAO avverte: il numero di persone affamate è cresciuto

2faadb7547

4 lug - Il numero di persone affamate nel mondo è cresciuto dal 2015, annullando anni di progressi, ha annunciato il direttore della FAO José Graziano da Silva agli Stati membri, durante l'apertura della conferenza biennale dell'agenzia. 

Quasi il 60% delle persone che soffrono la fame nel mondo vivono in Paesi afflitti da conflitti e cambiamento climatico. 19 Paesi in particolare si trovano in situazioni di crisi protratte, e spesso devono anche affrontare eventi climatici estremi come siccità e alluvioni.

"Un forte impegno politico per eliminare la fame è fondamentale, ma non è sufficiente," ha ricordato il direttore da Silva, "La fame sarà sconfitta solo se i Paesi traducono le loro promesse in azione, specialmente a livello nazionale e locale. La pace è ovviamente la chiave per porre fine a queste crisi, ma non possiamo aspettare la pace per agire". 

La Conferenza, che si tiene dal 3 all'8 luglio, rivede e approva il programmi di lavoro e il budget, e decide le priorità legate a cibo e agricoltura. In particolare, le priorità per i prossimi due anni includono la promozione dell'agricoltura sostenibile, la mitigazione e l'adattamento al cambiamento climatico, la riduzione della povertà, la scarsità d'acqua, la migrazione e il supporto ai mezzi di sostentamento delle aree rurali afflitte dai conflitti, insieme ai progetti in corso su nutrizione, pesca, foreste e resistenza antimicrobica.

Il discorso introduttivo alla Conferenza è stato pronunciato dal Presidente del Consiglio Italiano Paolo Gentiloni, che ha descritto l'Obiettivo di Sviluppo Sostenibile numero due, Famo Zero, come un modo per ottenere pace, giustizia ed eguaglianza, e preservare il mondo per il futuro. Gentiloni ha inoltre fatto appello a tutti i paesi Europei per condividere lo sforzo italiano nell'accoglienza dei grandi numeri di arrivi dal Mediterraneo. Il continente europeo, infatti, deve "rimanere fedele alla propria storia, ai propri principi e alla propria civilizzazione". Il Premier Gentiloni ha chiesto che gli aiuti allo sviluppo vadano oltre le mere risposte alle necessità.

Anche Papa Francesco ha espresso il suo personale e forte sostegno ai lavori della FAO, enfatizzando il bisogno di solidarietà e di riconoscimento dei diritti umani. "Siamo tutti consci che l'intenzione di assicurare a tutti il pane quotidiano non è abbastanza - è imperativo riconoscere che ognuno ha diritto al cibo."

 

Per sapere di più sulla conferenza, clicca qui

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px