Sabato, 21 Settembre 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Giornata Internazionale per l'Eradicazione della Povertà

17 ottobre - Questo anno ricorre il venticinquesimo anniversario della dichiarazione da parte dell’Assemblea Generale, nella risoluzione 46/196 del 22 dicembre 1992, del 17 ottobre come Giornata Mondiale per l’Eliminazione della Povertà. Quest’anno segna anche il trentesimo anniversario della chiamata all’azione di Padre Joseph Wresinski, il quale ha suggerito l’osservanza del 17 ottobre come giornata mondiale per eliminare la povertà estrema, e il riconoscimento, da parte delle Nazioni Unite, del medesimo giorno come Giornata Mondiale per l’Eliminazione della Povertà.

Il tema del 2017 è: "Rispondere all’appello del 17 ottobre per eliminare la povertà: un cammino verso società pacifiche e inclusive".

Il Call to Action riconosce la consapevolezza e il coraggio delle famiglie che vivono in povertà, l’importanza di rivolgersi ai più bisognosi e di costruire un’alleanza con cittadini di ogni provenienza per sconfiggere la miseria. Il tema della commemorazione di quest’anno ci ricorda l’importanza di valori quali dignità, solidarietà, e altri sottolineati nel Call to Action per la lotta contro la povertà.

Ulteriori informazioni sull’argomento di quest’anno.

Storia

L’osservanza della Giornata Mondiale per l’Eliminazione della Povertà risale al 17 ottobre 1987. Nel tal giorno più di centomila persone si riunirono al Trocadéro a Parigi, dove nel 1948 fu firmata la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, per onorare le vittime di povertà estrema, violenza e fame. Venne proclamato che la povertà è una violazione dei diritti umani e venne affermato il bisogno di unirsi per assicurarsi che questi diritti umani vengano rispettati. Queste convinzioni sono incise su una pietra commemorativa che venne inaugurata proprio nel medesimo giorno. Da quel momento, persone di ogni provenienza, credenze e origini sociali si sono radunate ogni anno, il 17 ottobre, per rinnovare il loro impegno e mostrare solidarietà verso i poveri. Repliche della pietra commemorativa sono state presentate in tutto il mondo e fungono da punto di incontro per la celebrazione della giornata. In particolare, una copia si trova nel giardino della sede delle Nazioni Unite ed è il luogo nel quale avviene la commemorazione annuale organizzata dal Segretariato delle Nazioni Unite a New York.

Con la risoluzione 47/196, approvata il 22 dicembre 1992, l’Assemblea Generale dichiarò il 17 ottobre la Giornata Mondiale per l’Eliminazione della Povertà e invitò tutti gli Stati a dedicare questa giornata alla promozione e alla presentazione, nel modo più opportuno per il contesto nazionale, di attività concrete riguardanti l’eliminazione della povertà e della miseria. La risoluzione, inoltre, invita le organizzazioni non governative e intergovernative ad assistere gli Stati, dietro loro richiesta, nell’organizzare attività nazionali volte ad osservare tale giornata, e richiede al Segretario Generale di adottare, con le risorse disponibili, le misure necessarie per assicurare che l’osservanza di tale Giornata da parte delle Nazioni Unite avvenga con successo.

Il 17 ottobre è un'occasione per riconoscere lo sforzo e la lotta delle persone che vivono in condizioni di povertà, una possibilità di far sentire a tutti la loro voce e un momento per riconoscere che le persone povere sono le prime a combattere la miseria. La partecipazione delle persone più povere è stata al centro della celebrazione di tale giornata sin dal suo inizio. La commemorazione del 17 ottobre riflette anche la volontà delle persone che vivono in condizioni di miseria di utilizzare la loro esperienza per contribuire all'eliminazione della povertà.

La costruzione di un futuro sostenibile richiede l’intensificazione dei nostri sforzi per sconfiggere la povertà estrema e la discriminazione e la garanzia che chiunque possa esercitare i propri diritti umani. La piena partecipazione di persone che vivono in condizioni di miseria, particolarmente nelle decisioni che influenzano le loro vite e le loro comunità, deve essere al centro delle politiche e delle strategie volte a costruire un futuro sostenibile. In questo modo possiamo assicurarci che il nostro pianeta e le nostre società possano soddisfare le esigenze e le aspirazioni di tutti (non solo di pochi privilegiati) per questa e le future generazioni.

È dunque opportuno che il tema, scelto dalle Nazioni Unite in consultazione con le persone che vivono in condizioni di miseria e le organizzazioni della società civile, riconosca il bisogno di unirsi tutti assieme per sconfiggere la povertà e la discriminazione, per creare un futuro sostenibile nel quale i bisogni del presente siano soddisfatti senza compromettere l’abilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px