Domenica, 21 Luglio 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Messaggio del Segretario Generale in occasione della Giornata della memoria del Genocidio contro i Tutsi in Ruanda

SG 1

7 apr - Questo anno ricorre il 25° anniversario del genocidio contro i Tutsi in Ruanda, uno dei capitoli più oscuri della storia dell’umanità recente. Più di 800,000 persone, per la maggior parte Tutsi, ma anche Hutu moderati a altri che si sono opposti al genocidio, sono stati sistematicamente uccisi in meno di 3 mesi. In questa giornata, commemoriamo quelli che sono stati uccisi e riflettiamo sulla sofferenza e la resilienza di coloro che sono sopravvissuti.

Così come rinnoviamo la nostra decisione di impedire che tali atrocità riaccadano nuovamente, stiamo vedendo delle tendenze pericolose come la crescita della xenofobia, del razzismo e dell’intolleranza in molte parti del mondo. E’ particolarmente allarmante la proliferazione di discorsi che incitano all’odio e alla violenza. Sono un affronto ai nostri valori e una minaccia per i diritti umani, per la stabilità sociale e per la pace. Ovunque si verifichino, l'incitamento all'odio e l'incitamento alla violenza dovrebbero essere identificati, affrontati e fermati per impedire che conducano, come hanno fatto in passato, all’odio a crimini e genocidi.

Chiedo a tutti i leader politici, religiosi e della società civile di respingere discorsi di odio e discriminazione e di lavorare vigorosamente per affrontare e mitigare le cause profonde che minano la coesione sociale e creano le condizioni per l'odio e l'intolleranza.

La capacità del male risiede in tutte le nostre società, ma così anche le qualità di comprensione, gentilezza, giustizia e riconciliazione. Lavoriamo insieme per costruire un futuro armonioso per tutti. Questo è il modo migliore per onorare coloro che hanno perso la vita così tragicamente in Ruanda 25 anni fa.

 

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px