Messaggio del Segretario Generale per la Giornata Internazionale delle Foreste

MESSAGGIO DEL SEGRETARIO GENERALE

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE FORESTE

21 marzo 2021

Il benessere dell’umanità è inestricabilmente legato alla salute del nostro pianeta. Le foreste giocano un ruolo cruciale.

Le foreste filtrano l’aria che respiriamo e l’acqua che beviamo, regolano il nostro clima, assorbendo un terzo dei gas ad effetto serra emessi ogni anno.

Le foreste costituiscono l’habitat dell’80 per cento di tutte le specie terrestri conosciute, molte delle quali minacciate nella loro sopravvivenza. Oggi, si stima che più di uno degli otto milioni di specie vegetali e animali del pianeta sia a rischio di estinzione.

Circa 1,6 miliardi di persone dipendono direttamente dalle foreste per cibo, alloggio, energia, medicine e fonti di reddito.

Malgrado tale indiscusso apporto, la deforestazione continua a un ritmo allarmante. Ogni anno perdiamo infatti 10 milioni di ettari di foreste, un’area all’incirca pari all’Islanda.

La deforestazione accresce inoltre i rischi di epidemie e pandemie di malattie infettive.

Quest’anno segna l’inizio del decennio ONU sulla restaurazione degli ecosistemi, che chiede un impegno per prevenire, arrestare e invertire il degrado delle foreste e di altri ecosistemi.

Se non si agisce adesso, si rischia di giungere a un punto di non ritorno. Tuttavia non è troppo tardi per rimediare a qualcuno dei danni che abbiamo causato.

Le crisi fronteggiate dal nostro pianeta richiedono un’azione urgente da parte di tutti – governi, organizzazioni internazionali e della società civile, settore privato, autorità locali e singoli individui.

I popoli indigeni guidano questo processo, prendendosi cura della biodiversità della Terra e ottenendo risultati di conservazione con ridottissime risorse finanziarie e poco supporto.

In occasione di questa Giornata, piantiamo i semi di un futuro sostenibile, impegnandoci a ripristinare e conservare le nostre foreste a beneficio della gente e del pianeta.

Attualità