A-Z Indice del sito

Videomessaggio del Segretario Generale per la Giornata Mondiale della Pace

La Giornata Mondiale della Pace cade quest’anno in un momento critico per l’umanità.

Il COVID-19 ha stravolto il mondo.

I conflitti sfuggono a ogni controllo.

Peggiora l’emergenza climatica.

Si accentuano disuguaglianza e povertà.

Inoltre diffidenza e divisioni allontanano le persone in un momento in cui invece c’è più bisogno che mai di solidarietà e collaborazione.

In quanto famiglia umana, siamo di fronte a una scelta drastica:

Pace o rischio perenne.

Dobbiamo scegliere la pace.

Questo è il motivo per cui chiedo oggi una tregua di 24 ore.

Lavorando in solidarietà per una pace durevole e sostenibile ogni giorno, saremo in grado di affrontare le questioni che ci troviamo di fronte.

Ci occorre la pace per poter amministrare con urgenza vaccinazioni e trattamenti per il COVID-19.

Ci occorre la pace per riprenderci dalla pandemia e poter ricostruire sistemi ed esistenze sconvolti dalla crisi sanitaria..

Abbiamo bisogno di pace per un maggiore equilibrio che riduca le disuguaglianze.

Abbiamo bisogno di pace per rinnovare la fiducia reciproca e la fede nei fatti e nella scienza.

E dobbiamo fare pace con la natura per guarire il nostro pianeta, costruire un’economia verde e conseguire i nostri obiettivi di consumo netto zero.

La pace non è un sogno ingenuo.

E’ una luce nell’oscurità.

Il solo cammino verso un futuro migliore per l’umanità.

Percorriamo dunque questo cammino di pace come se le nostre esistenze dipendessero da esso.

Perché in effetti è così.

Grazie.

***

Attualità