A-Z Indice del sito

Il 2021 è stato dichiarato l’Anno Internazionale degli Operatori Sanitari e Assistenziali

Gli Stati Membri della 73esima Assemblea Mondiale della Sanità, riconoscendo la dedizione ed il sacrificio di milioni di operatori sanitari e assistenziali nel combattere la pandemia da COVID-19, hanno dichiarato all’unanimità che il 2021 sarà l’Anno Internazionale degli Operatori Sanitari e Assistenziali.

Gli Stati Membri hanno unanimemente sottolineato il ruolo critico degli operatori sanitari nell’assicurare la prosperità e la salute di tutti. Hanno inoltre evidenziato ‘urgenza e la necessità di risolvere le persistenti sfide che devono fronteggiare coloro che lavorano in quest’ambito.

Nell’ambito del decimo anniversario e della revisione del Codice di Condotta Globale dell’OMS sul Reclutamento Internazionale del Personale Sanitario, l’Assemblea Mondiale della Sanità ha discusso della crescente portata della migrazione degli operatori sanitari internazionali. Gli Stati membri hanno riconosciuto l’elevata rilevanza del codice, in particolare nel contesto del Covid-19, e ne hanno chiesto una maggiore attuazione.

Inoltre, gli Stati Membri hanno confermato il loro impegno nel rispettare i principi etici e pratici del Codice, chiedendo maggiore supporto e salvaguardia per i paesi più vulnerabili, caldeggiando maggiori investimenti. 

Il Codice è stato riconosciuto come strumento regolativo principale ed universale sotto l’egida dell’OMS, e data la sua rilevanza, gli Stati Membri hanno chiesto che l’Organizzazione e i partners di sviluppo aumentino i finanziamenti, l’applicazione ed il monitoraggio.

All’inizio della settimana, nel suo discorso all’Assemblea Mondiale della Sanità, Sua Altezza Reale la Principessa Muna di Giordania ha ricordato che l’applauso senza azione non è più accettabile e ha esortato gli Stati Membri a investire nella salute, nei sistemi sanitari e negli operatori sanitari e assistenziali.

La 73esima Assemblea Mondiale della Sanità, attraverso la sua decisione di rafforzare l’attuazione del Codice e di designare il 2021 come Anno Internazionale degli Operatori Sanitari e Assistenziali, riflette una visione collettiva sulla forza lavoro sanitaria e assistenziale. Alla Segreteria è stato anche chiesto di aggiornare le Indicazioni Strategiche su Infermieristica e Ostetricia e di sottoporle all’attenzione della 74esima Assemblea.

Subito dopo la decisione dell’Assemblea, Jim Campbell, Direttore del Dipartimento del personale sanitario nel quartier generale dell’OMS, ha dichiarato:

“La decisione odierna fornisce indicazioni chiare sul consenso e sulle azioni necessarie per il personale sanitario e assistenziale. L’OMS esorta tutti gli Stati membri, le istituzioni finanziarie internazionali, le iniziative sanitarie globali e i partner a investire nella preparazione, istruzione e formazione del personale sanitario per gestire la pandemia, mantenere i servizi sanitari e prepararsi per un vaccino COVID-19 ”.

Attualità

IMO: Il progetto GloFouling e il nuovo film “Ocean...

Il progetto IMO Glofouling Partnerships, che mira a proteggere gli ecosistemi marini dagli effetti...

Mobile Film Festival – Generation Equality!

Dopo due edizioni dedicate ai cambiamenti climatici nel 2015 e 2019 e ai diritti...

FAO: Come vincere le sfide idriche nel settore agricolo

Il rapporto faro della FAO dal titolo Lo Stato dell’alimentazione e dell’agricoltura (SOFA) 2020...

L’Assemblea Generale ONU conferma Filippo Grandi a capo di...

  Following the recommendation of the Secretary-General, after consultation with Member States, the General Assembly...

Conferenza internazionale – I linguaggi della violenza tra mondo...

Riceviamo e volentieri divulghiamo questa iniziativa per la Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza...