A-Z Indice del sito

Videomessaggio del Segretario Generale per il Capodanno 2024

 

Il 2023 è stato un anno di enormi sofferenze, violenze e caos climatico.

L’umanità soffre.

Il nostro pianeta è in pericolo.

Il 2023 è l’anno più caldo mai registrato.

Le persone sono schiacciate dalla crescente povertà e dalla fame.

Le guerre aumentano di numero e di ferocia.

E la fiducia scarseggia.

Ma puntare il dito e le armi non porta da nessuna parte.

L’umanità è più forte quando siamo uniti.

Il 2024 deve essere un anno di ricostruzione della fiducia e di ripristino della speranza.

Dobbiamo unirci al di là delle divisioni per trovare soluzioni condivise.

Per l’azione sul clima.

Per le opportunità economiche e per un sistema finanziario globale più equo e vantaggioso per tutti.

Insieme, dobbiamo opporci alla discriminazione e all’odio che stanno avvelenando le relazioni tra Paesi e comunità.

E dobbiamo fare in modo che le nuove tecnologie, come l’intelligenza artificiale, siano una forza per il bene.

Le Nazioni Unite continueranno a mobilitare il mondo per la pace, lo sviluppo sostenibile e i diritti umani.

Facciamo in modo che il 2024 sia un anno di fiducia e di speranza in tutto ciò che possiamo realizzare insieme.

Vi auguro un felice e pacifico anno nuovo.

Attualità