Ancora una volta, una scuola dell’UNRWA colpita dalle forze israeliane – Philippe Lazzarini

/Un altro giorno. Ancora una volta

Un altro mese.

Un’altra scuola colpita.

Ancora una volta, una scuola dell’UNRWA colpita dalle forze israeliane.

La scuola, nelle aree di mezzo, ospitava quasi 2.000 sfollati interni e sono state segnalate decine di vittime.

Dall’inizio della guerra, nove mesi fa:

  • Più della metà (o 190) delle strutture dell’UNRWA sono state colpite, alcune più volte, altre direttamente.
  • Di conseguenza, 520 persone sono state uccise e quasi 1.600 sono rimaste ferite mentre cercavano un po’ di sicurezza. Troppi erano donne e bambini.

Una rivendicazione ricorrente (tra le altre) da parte di Israele è che le nostre strutture vengono utilizzate da gruppi armati palestinesi.

Sono affermazioni che prendo molto sul serio. È proprio per questo che ho ripetutamente chiesto indagini indipendenti per accertare i fatti e identificare i responsabili degli attacchi alle sedi delle Nazioni Unite o del loro uso improprio.

I responsabili devono essere chiamati a rispondere della violazione del diritto internazionale.

A nove mesi da questa guerra brutale, chiedo ancora una volta un #ceasefire in base al quale la popolazione di Gaza e di Israele possa finalmente avere tregua e protezione e tutti gli ostaggi vengano immediatamente rilasciati.

Più questa guerra andrà avanti, più profonda diventerà la spaccatura e più sofferenza sopporteranno le persone.

Quando è troppo è troppo.

Philippe Lazzarini, Commissario Generale UNRWA

    

Per saperne di più clicca qui.

 

Attualità