Il Segretario Generale – Messaggio per la Giornata Mondiale dell’Ambiente

Il Segretario Generale – Messaggio per la Giornata Mondiale dell’Ambiente

5 giugno 2024

Il tema della Giornata mondiale dell’ambiente di quest’anno è “Ripristino della Terra, Desertificazione e Resilienza alla Siccità”.

L’umanità dipende dalla terra. Eppure, in tutto il mondo, un cocktail tossico di inquinamento, caos climatico e decimazione della biodiversità sta trasformando terre sane in deserti ed ecosistemi fiorenti in zone morte. Stanno annientando le foreste e le praterie e stanno esaurendo la forza della terra per sostenere gli ecosistemi, l’agricoltura e le comunità.

Questo significa che le coltivazioni stanno fallendo, le fonti d’acqua stanno scomparendo, le economie si sono indebolite e le comunità sono in pericolo, con i più poveri che vengono colpiti più duramente. Lo sviluppo sostenibile sta soffrendo. E siamo intrappolati in un ciclo mortale: l’uso del suolo è responsabile dell’undici per cento delle emissioni di anidride carbonica che riscaldano il nostro pianeta. È tempo di liberarsi.

I Paesi devono rispettare tutti gli impegni assunti per il ripristino degli ecosistemi e dei terreni degradati e l’intero Quadro globale per la biodiversità di Kunming-Montreal. Devono utilizzare i loro nuovi piani d’azione nazionali per il clima per stabilire come arrestare e invertire la deforestazione entro il 2030. E dobbiamo aumentare drasticamente i finanziamenti per sostenere i Paesi in via di sviluppo ad adattarsi ai fenomeni atmosferici violenti, proteggere la natura e sostenere lo sviluppo sostenibile.

L’inazione è troppo costosa. Ma un’azione rapida ed efficace ha senso dal punto di vista economico. Ogni dollaro investito nel ripristino degli ecosistemi crea fino a trenta dollari di benefici economici.

Noi siamo la Generazione Restauro. Insieme, costruiamo un futuro sostenibile per la terra e per l’umanità.

         

Attualità