Ucraina – Risposta all’attacco contro l’ospedale pediatrico di Okhmatdyt – Dati e sforzi umanitari

L’8 luglio, l’ospedale pediatrico Okhmatdyt di Kiev è stato colpito da un missile.

  • L’Okhmatdyt è un ospedale pediatrico specializzato dove gli ucraini di tutto il Paese portano i loro figli per il trattamento di gravi condizioni mediche come il cancro e le malattie renali.
  • L’ospedale ha subito gravi danni durante l’esplosione e i reparti critici, tra cui quello chirurgico, oncologico e di terapia intensiva, sono stati danneggiati in modo significativo. Anche l’unico laboratorio ucraino per le malattie del sangue e il cancro è stato danneggiato, mentre l’edificio di tossicologia e il reparto di traumatologia dell’ospedale sono stati completamente distrutti.
  • Al momento dell’attacco missilistico, 627 bambini si trovavano nell’ospedale. 94 bambini sono stati trasportati da Okhmatdyt ad altre istituzioni mediche di Kiev. L’attacco ha provocato la morte di due adulti, tra cui un medico. Ci sono stati 50 feriti, tra cui otto bambini.
  • Un secondo attacco ha parzialmente demolito un altro edificio a Kiev, dove si trovano l’ospedale materno Isida e il centro medico Adonis. Durante l’attacco sono stati uccisi cinque medici e due pazienti e ferito un operatore sanitario.
  • Gli attacchi all’assistenza sanitaria costituiscono una violazione del diritto umanitario internazionale e dei diritti umani. Inoltre, interrompono i servizi medici di emergenza e di routine, causando ritardi nelle cure potenzialmente pericolosi per la vita. A lungo termine, i trattamenti medici in corso, soprattutto per le patologie croniche, vengono interrotti. Questo può portare a un peggioramento dei risultati sanitari per i pazienti che dipendono dalla continuità delle cure.
  • Attraverso l’OMS come agenzia capofila del cluster e la piattaforma SSA dell’OMS, il team del cluster sanitario ha verificato 186 attacchi all’assistenza sanitaria in Ucraina dal 1° gennaio al 10 luglio 2024. Questi attacchi hanno causato 27 morti e 157 feriti tra operatori sanitari e pazienti.
  • Dall’escalation del conflitto in tutto il Paese nel febbraio 2022, il team del Cluster Salute attraverso l’SSA dell’OMS ha verificato 1.885 attacchi all’assistenza sanitaria, con 157 morti e 435 feriti.
  • Il Cluster Salute, l’OMS, l’UNICEF e altri partner sanitari continuano a sostenere il Ministero della Salute ucraino in risposta all’attacco di Okhmatdyt.
  • Ringraziamo i partner per aver coordinato l’assistenza attraverso il canale di coordinamento dedicato del Cluster Salute.
DISCLAIMER: Aggiornamenti basati sulle informazioni fornite dai partner. Società: Ministero della Salute dell’Ucraina – Cluster Salute Ucraina – OMS.

   

Per ulteriori informazioni clicca qui.

Attualità